SOLUZIONI PERSONALIZZATE - Sequoia
22
page-template-default,page,page-id-22,page-child,parent-pageid-10,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.5,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

SOLUZIONI PERSONALIZZATE

CUSTOM SOLUTIONS

Sequoia IT, grazie alle capacità tecnologiche del reparto R&D, è in grado di sviluppare soluzioni custom in grado di soddisfare le specifiche esigenze espresse dai propri clienti. Gli sviluppi personalizzati possono essere sia a livello hardware, per permettere l’utilizzo dei propri sensori in condizioni ambientali particolari, sia a livello firmware per effettuare trattamenti specifici del segnale su richiesta del cliente, sia a livello software per dare un interfaccia utente in grado di soddisfare le esigenze specifiche degli utilizzatori

SeTAC Can Bus

Si tratta di una versione speciale del SeTAC che trasmette i dati di vibrazionali trattati direttamente a bordo del sensore, in particolare RMS del vettore velocità e il picco in accellerazione dei tre assi, direttamente su bus di campo CAN. In particolare, il protocollo implemetato è J1939. Il CAN BUS, acronimo di Controller Area Network è un protocollo di comunicazione dati digitale sviluppatesi prevalentemente in area automotive per pemettere lo scambio di informazioni di vari sensori dell’autoveicolo. L’utilizzo si sta però diffondendo in altri settori quali quello dell’indutria aeronautica e nell’automazione industriale

FastTracer con cavo spiralato

Una semplice modifica al cavo ha permesso facilmente di utilizzare il FastTracer all’interno di un banco prova automatico per il controllo qualità di valvole. Il cliente era già soddisfatto delle caratteristiche del FastTracer sia come analizzatore di vibrazioni sia per la possobilità offerta dalla versione PA di programmarlo e di inserire quindi la misura di vibrazioni all’interno di un più sistema complesso di misura che includeva anche altri tipi di controllo. Il banco prova tuttavia richiedeva che il sensore potesse facilemente essere spostato in modo automatico per essere posto sul punto di misura previsto. Il cavo normale del FastTracer impediva tali movimentazione automatiche da cui implementazione di uno speciale cavo spiralato.

SeTAC W2T

Questa versione speciale del SeTAC è stata appositamente sviluppata come semplice sistema di monitoraggio vibrazionale per pale di piccole dimensioni. Le funzionalità base del SeTAC erano perfette: la capacità di processare a bordo i segnali di vibrazioni, di analizzarli, memorizzare gli eventi più significativi e fornire un allarme tramite relè in grado di interrompere velocemente l’operatività della pala eolica in caso di vibrazioni eccessive. In particolare, sulle pale eoliche, questo era necessario quando venti di intensità eccessiva rischiavano di mandare in risonanza la torre eolica. Un aspetto che non veniva soddisfatto dal SeTAC standard era tuttavia la compatibilità elettromagnetica e la resitenza ai fulmini. Per andare incontro alle esigenze del cliente, è stata sviluppata una versione speciale del SeTAC, con case in materiale plastico, componentistica più resistente e cavi con un più elevato livello di immunità EMC.

FastTracer HT

E’ una versione speciale del FastTracer sviluppata appositamente per il controllo vibrazionale di generatori di grande potenza. Il cliente, specificatamente, dal lato software desiderava uno strumento semplice, in grado di essere utilizzato da operatori non esperti. Il software quindi doveva da un lato aiutare gli utilizzatori nella individuazione dei corretti punti di misura, automaticamente effettuare le analisi richieste e confrontarle con valori di accettabilità prestabiliti. Dal lato Hardaware la necessità di un sensore in grado di resistere alle elevate temperature presenti sui generatori. Questo ha comportato lo sviluppo di una release speciale dell’FTAnalyzer in grado di effettuare le analisi vibrazionali secondo le specifiche richieste del cliente, e una modifica hardware che includeva sia un cavo speciale in grado di resistere alle alte temperature sia la modifica del supporto magnetico per il montaggio.